Partner
Sostenitori
Giuda Tecnica 2017
Convezioni
Canale YouTube
Forum
ciclismo in liberta`
Discuti di ciclismo con noi, di quello che succede in societa' e non solo.
Associazioni
UCI Europe Tour
UCI Europe Tour.
C.O.N.I.
Comitato Olimpico Nazionale Italiano.
F.C.I.
Federazione Ciclistica Italiana
A.O.C.C.
Associazione Organizzatori Corse Ciclistiche.
ACSI Ciclismo
Comitati Provinciali di Genova e Savona
Chi è online
 78 visitatori online
ATTENZIONE!
  • Questo sito fa uso COOKIES

    Questo sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie qui usati permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Continuando la navigazione accettate l'uso dei cookies.

    Informativa estesa sui Cookies

Edizione 2017

78° Giro dell'Appennino: l'ultima corsa in bianco e nero si rinnova

girodellappennino2017 cop-1L’ultima corsa in bianco e nero si rinnova. Dopo le novità dello scorso anno, quando l’arrivo del Giro dell’Appennino è stato posto all’entrata al Porto Turistico della Marina di Chiavari, tra l’azzurro del mare del Tigullio e il verde delle alture dell’Appennino che si affacciano su uno dei più bei mari del Mediterraneo, quest’anno, anziché sull’Aurelia, la corsa avrà i suoi chilometri finali sulle strade dell’immediato entroterra del Tigullio.

Sarà la presentazione ufficiale di venerdì 31 marzo alla Sala della Trasparenza della Regione Liguria in Piazza de Ferrari alle ore 16,00, seguita dalla quella a Chiavari di giovedì 6 aprile alle ore 11,00 presso la sala del consiglio comunale in Palazzo Bianco, Piazza N.S. Dell’Orto. a svelare le novità dell'edzione 2017, che vuole essere un omaggio alla Comunità Europea dello Sport 2017, formata dalle città di Chiavari, Cogorno e Leivi, con un finale inedito che vuole, nel limite del possibile, ricordare quello tradizionale, quello appunto dell’ultima corsa in bianco e nero, con Bocchetta, Castagnola e Giovi in rapida successione.

Fu Gualtiero Schiaffino, il nostro indimenticato Vice Presidente, che ci ha lasciati dieci anni orsono, personalità immensa della cultura nazionale e non solo, che ideò per la nostra gara questa definizione. A lui sarà dedicato il Gran Premio della Montagna sulla Ruta di Camogli (l’ormai classica targa con la sua vignetta dedicata alla bicicletta, giunta alla decima edizione, nel 2016 è stata vinta da Sergey Firsanov, il vincitore finale del Giro dell’Appennino).

Leggi tutto...